Crea sito

Coronavirus, test sierologici. Ecco chi dovrà farlo.

Coronavirus, test sierologici. Ecco chi dovrà farlo.

Test sierologici a partire dal 25 Maggio.

Il Ministero della Salute, l’ Istat, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana avvieranno un’indagine di sieroprevalenza dell’infezione da virus SARS-CoV-2 per capire quante persone nel nostro Paese abbiano sviluppato gli anticorpi al nuovo coronavirus, anche in assenza di sintomi.

Comuni e persone coinvolte

I comuni coinvolti nell’indagine saranno 2000 in tutta Italia e il test verrà eseguito su un campione di 150mila persone, le quali verranno distribuite per sesso, attività e classe di età. 

Gli esiti dell’indagine saranno diffusi in forma anonima e potranno essere utilizzati anche per altri studi scientifici e per analisi comparata con altri Paesi europei.

Come funzionerà?

Partecipare non è obbligatorio ma è consigliato.

Le persone selezionate verranno contattate telefonicamente dai centri regionali della Croce Rossa Italia e verrà fissato un appuntamento in uno dei laboratori selezionati per il prelievo del sangue. 

In caso di persone fragili o vulnerabili il prelievo potrà essere eseguito anche a domicilio. 

Inoltre bisognerà rispondere anche ad un questionario specifico predisposto da Istat in accordo con il Comitato tecnico scientifico.

La Regione comunicherà l’esito dell’esame a ciascun partecipante residente nel territorio.

 In caso di diagnosi positiva, l’interessato verrà messo in temporaneo isolamento domiciliare e contattato dal proprio Servizio sanitario regionale o Asl per fare un tampone naso-faringeo che verifichi l’eventuale stato di contagiosità. 

La riservatezza dei partecipanti sarà mantenuta per tutta la durata dell’indagine.