Crea sito

Cipolla rossa di Tropea

Cipolla rossa di Tropea

La cipolla rossa di Tropea è definita “Oro Rosso di Calabria” per le sue caratteristiche, dolci e croccanti, che la rendono molto desiderabile e appetibile. 

Nel 2008 la cipolla rossa di Tropea ha ottenuto la certificazione IGP (Indicazione Geografica Protetta). Essa è uno dei prodotti ambasciatori della terra di Calabria nel mondo.

La storia della cipolla di Tropea 

La cipolla è stata introdotta in Calabria dai fenici nella zona del vibonese e veniva commerciata già all’epoca grazie ad importanti vie commerciali come il porto di Parghelia e il commercio si diffondeva tra Amantea e Capo Vaticano. 

Durante il periodo borbonico, la cipolla iniziò la sua diffusione. Infatti cominciò ad essere richiesta molto dai mercati del nord Europa.

Perché ha un colore rosso?

La cipolla ha questo colore in quanto è ricca di antocianine che sono composti polifenolici solforati appartenenti alla famiglia dei flavonoidi.

La coltivazione

La cipolla ha delle peculiarità molto particolari, infatti se viene coltivata in aree differenti questa perde le sue qualità.

Come mai succede questo?

Possiamo dire che dipende soprattutto dal suo corredo genetico e la sua interazione con l’ambiente circostante, infatti, il terreno, la vicinanza con il mare, la temperatura e anche l’umidità incidono molto sulla qualità del prodotto. 

Dove avviene la coltivazione?

Le zone in cui la Cipolla Rossa di Tropea è prodotta comprendono i comuni di: Fiumefreddo, Longobardi, Serra d’Aiello, Belmonte, Amantea, in provincia di Cosenza; parte dei comuni di Nocera Terinese, Falerna, Gizzeria, Lamezia Terme, Curinga, in provincia di Catanzaro; parte dei comuni di Pizzo, Vibo Valentia, Briatico Parghelia, Zambrone, Zaccanopoli, Zungri, Drapia, Tropea, Ricadi, Spilinga, Joppolo, Nicotera, in provincia di Vibo Valentia.

Effetti salutari 

La cipolla di Tropea è un alimento benefico il cui largo consumo viene collocato già nel medioevo. Molte sono le caratteristiche che rendono unico questo nostro prodotto: previene l’infarto, l’invecchiamento, riduce la quantità di colesterolo aiuta la digestione e accelera il metabolismo. E ancora è anestetica, diuretica, afrodisiaca, antisettica, cura i reumatismi, il mal di testa, gli ascessi, le verruche, i foruncoli, favorisce la secrezione biliare, evita raffreddore e influenza. 

Dal momento poi che è un alimento ipocalorico non ci resta altro che farne una bella scorpacciata.

Nicoletta Esposito